Loganberry Rubus x loganobaccus

13,99 

IMBALLAGGIO CURATO, SPEDIZIONE IMMEDIATA E PAGAMENTI SICURI

Scopri le nostre spedizioni

Loganberry Rubus x loganobaccus

Mora/lampone senza spine ‘Loganberry Thornless’  Rubus sp o Rubus x loganobaccus

Sinonimi: Mora/lampone

Origine: USA, incrocio fra lampone x mora x Loganberry

Altezza/larghezza: 180/250 cm

Portamento: mediamente vigoroso, diffuso/ricadente/rampicante

Fogliame: foglie medie, composte, verde scuro con sfumature rossastre argentee sotto.

Spine: assenti

Fiori: bianchi a fine aprile/inizio sul legno dell’anno precedente, autofertile.

Frutti: grandi (lunghi 4 cm e 8 gr di peso) viola scuro, dolci/aciduli, aromatici e succosi di ottimo sapore, polpa morbida, prodotti in abbondanza e con una buona conservabilità.

Maturazione: da fine giugno/inizio luglio ad agosto

Caratteristiche pianta alla spedizione:

Dimensioni: vaso Ø 16 cm, 3 litri

Aspetto: piramide ↨ 60 cm – srotolare la vegetazione al trapianto

5 disponibili

La mora/lampone ‘Loganberry’ è una pianta mediamente vigorosa inerme, con una scxalare produzione in da fine giugno ad agosto, sesti di impianto piuttosto grandi, distanza sulla fila 150/200 cm e 250/300 cm fra le file.

Pianta con una sufficiente resistenza al freddo, può sopportare temperature di -15°C.

Terreno ricco di humus e ben drenato, da neutro a subacido. Esposizione in pieno sole dove vengono esaltate le caratteristiche organolettiche dei frutti anche se, a livello amatoriale, da buoni risultati anche in posizioni a mezz’ombra però i frutti rimangono leggermente più aciduli.

A causa della sua vigoria (i tralci possono arrivare a 250 cm li lunghezza) e dimensioni si consiglia la coltivazione in piena terra in filari. Consigliabile far crescere i nuovi tralci legandoli a due fili posti a circa 80/90 cm e 120 cm di altezza da terra.

La fruttificazione è buona da inizio estate (fine giugno ad agosto) sul legno dell’anno precedente, i frutti si raccolgono uno ad uno quando sono maturi e si staccano dall’ovario con una leggera pressione come i lamponi, evitando di farli sovramaturare sulla pianta e si possono conservare in frigo alcuni giorni, essendo teneri si consiglia di prestare attenzione a non ammaccarli. Una pianta può produrre circa 4/5 kg di frutti.

Potatura: si consiglia di potare i getti legnosi al termine della produzione estiva o in inverno, nel frattempo allevare 6/8 nuovi getti 8diametro alla base 20 mm) che andranno a sostituire quelli esauriti che hanno fruttificato, poi in inverno accorciare, se necessario, i getti laterali fruttiferi a circa 25/30 cm.

Buona resistenza alle intemperie, media alla siccità, al freddo invernale e alle malattie.

Per concludere ‘Loganberry’ è un vecchio ibrido mora/lampone inerme, unifero da piantare nell’orto, per avere una discreta produzione di frutti abbastanza scalare da fine giugno ad agosto, frutti adatti al consumo diretto oppure alla trasformazione od anche surgelazione a livello casalingo, da raccogliere a perfetta maturazione quando raggiungono un ottimo sapore.

Titolo

Torna in cima